LIBERA ACCADEMIA DI ROMA UNIVERSITA' POPOLARE DELLO SPORT                                        
ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE & ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 


LAR - Workshop LAR - Corsi LAR - Eventi LAR - Viaggi

ISCRIZIONI ONLINE 

WEEK-END Insieme 


 

Una delle novità di quest’anno sarà l’organizzazione di brevi viaggi in compagnia dei nostri docenti,
ci piace stare insieme con convivialità e condividere le bellezze che ci circondano...  LEGGI TUTTO

 

LINGUE 

Arabo - Francese - Inglese - Spagnolo

Fai il test online gratuito

Scopri il Feedback  dei nostri corsi

PROVERBIO FRANCESE
Ma revendication en tant que femme, c’est que ma différence soit prise en compte, que je ne sois pas contrainte de m’adapter au modèle masculin.
Simone Veil

La mia rivendicazione in quanto donna è che la mia differenza sia presa in considerazione e che non sia costretta ad adeguarmi al modello maschile.

 

PROGETTO LAR-UPS 

Facciamo Rete

La rete raccoglie ma non rinchiude: è permeabile, crea osmosi tra ciò che è dentro e ciò che è fuori, raduna e sostiene ciò che contiene. Su questa immagine si è strutturato il Progetto “Facciamo Rete” da noi ideato e costruito con le organizzazioni che, sinergicamente, partecipano. La cooperazione tra realtà diverse ma complementari, come quelle messe in campo, sensibili a temi che le accomunano: il patrimonio materiale e immateriale da proteggere e valorizzare, i diritti umani e le dinamiche del Mediterraneo, il riappropriarsi in modo consapevole di beni comuni, è un piacevole dialogo che crea eco e promuove partecipazione. La qualità e particolarità delle proposte e le competenze espresse in questa rete associativa stimolano curiosità e piacere dell’impegno. E dunque, tornando all’immagine della rete...” facciamo goal!”

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “FACCIAMO RETE”: SABATO 22 SETTEMBRE 2018,
nell’ambito della Settimana della Conoscenza e dei Saperi

 

ASSOPACE
Percorso di Educazione alla Pace alla NonViolenza e ai Diritti Umani
A cura di Luisa Morgantini
Dal 1988 come Associazione per la pace prima e come AssoPacePalestina dal 2011, ci impegniamo a far vivere quotidianamente la cultura della pace, giustizia, solidarietà, democrazia, libertà. Promuoviamo campagne e iniziative rivolte al Parlamento e al mondo della politica per la realizzazione del disarmo, la cessazione dei conflitti esistenti nel mondo, la risoluzione dello squilibrio tra paesi ricchi e paesi poveri, il rispetto dei Diritti Umani e delle Libertà dei Popoli, la pratica della nonviolenza, con una particolare sensibilità e attenzione alla situazione Palestina/Israele e al Medio Oriente. Sosteniamo le politiche di cooperazione internazionale allo sviluppo, per un’economia sociale e solidale, consapevoli che non vi può essere pace senza giustizia. Crediamo nell’esperienza personale e nel vedere con i propri occhi le realtà in conflitto, andando nei villaggi e nelle città, incontrando i rappresentanti istituzionali ma soprattutto la gente che lotta contro le discriminazioni e l’ingiustizia. Organizziamo incontri ed eventi culturali e politici per dar modo
alla società civile di essere partecipe degli avvenimenti.
La nostra proposta all’interno del progetto “Facciamo Rete!” è costruita attraverso una serie di incontri, scanditi dal susseguirsi delle date delle Giornate Internazionali stabilite dall’UNESCO in tema di Pace e di Diritti Umani, traendone la spinta per dibattere di argomenti che ci porteranno dentro le tematiche più calde e attuali del nostro Mediterraneo: il diritto al movimento, all’autodeterminazione, alla libertà di espressione, a parlare la propria lingua madre, alla diversità culturale.
16 NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE PER LA TOLLERANZA
10 DICEMBRE GIORNATA DEI DIRITTI UMANI & 18 DICEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGRANTI
21 FEBBRAIO GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE LINGUE MADRI
21 MARZO GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA DISCRIMINAZIONE RAZZIALE
6 APRILE GIORNATA INTERNAZIONALE DELLO SPORT PER LO SVILUPPO E LA PACE
21 MAGGIO GIORNATA MONDIALE DELLA DIVERSITÀ CULTURALE PER IL DIALOGO E LO SVILUPPO
 

OTTAVO COLLE
Il turismo locale e la riscoperta dei quartieri popolari
A cura di Irene Ranaldi, Presidente dell’Associazione e sociologa urbana
“Ottavo Colle” è un’Associazione Culturale che organizza incursioni urbane in spazi dismessi, in aree di archeologia industriale, in periferie storiche delle città italiane oggetto di #gentrification, proponendo un cammino di conoscenza della “città periferica” rispetto ai percorsi tradizionali del turismo di massa. È il colle che non c’è, quello immaginario, oppure è lo sguardo che dalla collina artificiale del Monte dei Cocci che guarda e racconta la storia della Roma del movimento operaio, del lavoro, della fatica per costruire il sogno interrotto di una capitale industriale. Propone la sfida di una conoscenza turistica della città e di una riscoperta del #turismolocale che sia rivolta non solo alla città storica, ma alla città anch’essa storica delle periferie e delle borgate ufficiali che hanno ormai più di ottanta anni di storia. Il percorso che proponiamo per il progetto “Facciamo Rete!” è costruito attraverso una serie #incursioni urbane per portare l’attenzione sul diritto alla città di cui fa parte non solo l’abitare e il lavorare, ma anche il diritto all’attraversamento
e alla fruizione di tutti i luoghi da parte di tutti i cittadini anche dei turisti stranieri che, attraverso le nostre proposte, potranno avere l’esperienza di una città non solo rappresentata, ma realmente vissuta nei suoi principali quartieri popolari.
13 DICEMBRE, TESTACCIO, IL PRIMO QUARTIERE OPERAIO DELLA CITTÀ
10 GENNAIO, CORVIALE UTOPIA DI UNA CITTÀ IN UN PALAZZO
14 FEBBRAIO, GARBATELLA E IL ROMANTICISMO TRA I LOTTI POPOLARI
14 MARZO, A BORDO DEL “TRENINO GIALLO” DI VIA CASILINA DA PORTA MAGGIORE A TOR PIGNATTARA
18 APRILE, IL FLAMINIO E LA SCOPERTA DELLA “PICCOLA LONDRA”
16 MAGGIO, IL PIGNETO: ORIGINI E TRASFORMAZIONI DI UN “BRAND TERRITORIALE”
 

AMICI DEL TEVERE
Il fiume di Roma, Bene Comune

A cura di Giuseppe Maria Amendola, Presidente dell’Associazione e del Consorzio Tiberina
La gente non va più a fare il bagno nel Tevere né – come durante l’ultima Guerra Mondiale – coltiva il grano sulle sue sponde. Oggi, tuttavia, il fiume di Roma torna con forza a far riscoprire valori emotivi, ambientali, storici, culturali, di rigenerazione urbana ed è in questa vision che si colloca la nostra proposta per il progetto “Facciamo Rete!”. Il Tevere, patrimonio UNESCO come tutto il Centro Storico di Roma, ha sempre svolto un ruolo fondamentale nella nostra tradizione popolare, considerato una risorsa per la vita delle comunità che vi si affacciavano. Il cinema neorealista di Visconti, Rossellini, De Sica, Fellini è una chiara testimonianza di trame ambientate fra le classi sociali lavoratrici, in cui le ampie inquadrature di scorci di vita quotidiana riflettono i cambiamenti delle condizioni di vita e dei sentimenti: le sponde del Tevere sono state il background di un mondo in cui l’uomo si identificava.
Non solo un luogo in cui le donne lavavano i panni, i bambini imparavano a nuotare e gli anziani raccontavano storie, ma anche lo spazio di feste popolari di una cultura che nel corso del tempo è andata perduta e della quale oggi rimangono orme sfocate che, passeggiando lungo le sponde, si possono intravedere. Le date delle visite saranno disponibili da ottobre.
L’AVVENTURA EDILIZIA DI PRATI DI CASTELLO, TRA VILLINI LIBERTY E CASE POPOLARI
LE TERME DI CARACALLA
OSTIA: UNA CITTÀ COSMOPOLITA DELL’ANTICHITÀ
IL GHETTO E L’ISOLA TIBERINA
TRASTEVERE NASCOSTO: DALLA CASA DI S. BENEDETTO AI BAGNI DI DONNA OLIMPIA
 

A MANO DISARMATA
Giornalismo di inchiesta per una cultura della legalità

A cura di Susanna Bucci, Presidente dell’Associazione
La nostra associazione di promozione sociale nasce da un’idea di un piccolo gruppo di giornalisti, ricercatori e professionisti di diversa estrazione professionale e culturale per promuovere la cultura della legalità e della responsabilità sociale d’impresa in iniziative su tutto il territorio nazionale. Nel 2014 abbiamo creato il Forum Multimediale e Internazionale dell’Informazione contro le Mafie. Utilizziamo un linguaggio composito (documentari, fumetti, attività didattiche e formative, eventi culturali) per organizzare momenti di confronto tra i diversi attori impegnati nella lotta alla criminalità organizzata: giornalisti italiani e stranieri, magistrati, esponenti delle forze dell’ordine, imprenditori che si sono ribellati ai soprusi. Il progetto di A Mano Disarmata è stato insignito della medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica per il suo alto valore civile. All’interno del Progetto “Facciamo Rete!” proporremo alcuni eventi sulle tematiche di cui ci occupiamo, le cui date verranno rese note man mano che si definiranno gli appuntamenti.
 

BELL’ITALIA 88
Un mondo di proposte culturali e viaggi unici

A cura di Anna Maria Vettraino
La nostra professione richiede molta passione e un pizzico di testardaggine, due ingredienti indispensabili per costruire una rete di relazioni durature con persone diverse, ma legate tra loro da un interesse comune per il linguaggio artistico, nelle sue forme più varie. Noi siamo proprio questo, da trent’anni.
Poniamo costantemente una cura particolare per quelle che sono le cosiddette risorse umane, a cominciare dagli operatori culturali che gestiscono le visite, per continuare con gli esperti di programmazione e realizzazione delle attività, senza ovviamente dimenticare le persone che ci seguono. Consideriamo questo tipo di attenzione la nostra specificità, che costituisce anche il cuore della nostra proposta per il progetto “Facciamo Rete!”: due percorsi che ruotano intorno alle persone e ai luoghi del vivere quotidiano.
IL SAPER FARE: LE ARTI E I MESTIERI DELLA NOSTRA TRADIZIONE
Il Made in Italy è il marchio del “saper fare”, che rende fiera e celebre l’Italia nel mondo e nasce da un sapere antico tramandato di generazione in generazione.
L’artigianalità col passare dei secoli si è arricchita di competenze tecniche, che hanno contribuito a raffinare la qualità del prodotto artistico, sempre foriero di bellezza e di storia, senza alterarne la genuina creatività italiana.
20 OTTOBRE ORE 11, ALLUSTRINI, BALIE, BARBIERI DELLA MELUCCIA: VIAGGIO TRA I MESTIERI DI UNA VOLTA, INTORNO A CAMPO DE’ FIORI
17 NOVEMBRE ORE 10.30, INCONTRO CON L’ARTISTA: SIDIVAL FILA A SAN BONAVENTURA AL PALATINO
12 DICEMBRE ORE 15.30, ATELIER ALETTI E L’ARTE DEL MOSAICO
19 GENNAIO ORE 11, TESSUTI LISIO, IL NEGOZIO STORICO
15 FEBBRAIO ORE 16.30, LA HERITAGE COLLECTION DELLA DOMUS BULGARI
I LUOGHI DEL VIVERE QUOTIDIANO
Roma, la Città eterna è da secoli un’amante sensuale e maliarda, quanto difficile e testarda. I suoi abitanti vi si sono accoccolati cercando il modo migliore per viverla e animarla: intrattenimenti, conversazione colte, incontri fugaci prendono vita nei luoghi della quotidianità, trasformandoli. Ogni luogo, angolo o porta nasconde un mondo di tradizioni, che si rinnovano nei secoli e si arricchiscono di storie nuove. Scopriremo insieme mestieri, racconti, pettegolezzi e usanze della Roma di allora e di ora, assecondando il fluire dei ricordi.
16 MARZO ore 11, I LUOGHI DEGLI ARTISTI DELL’OTTOCENTO: SALOTTI E CAFFÉ STORICI
20 APRILE ore 11, OLTRE IL SIPARIO. I TEATRI STORICI DI ROMA
24 MAGGIO ore 18, LE STORIE DAL BALCONE, OVVERO, I BALCONI STORICI
 

ASSAFA
Conoscere l’altro: musica, riti e tradizioni della cultura mediterranea

A cura di Noureddine Fatty, musicista e Presidente dell’Associazione
La nostra Associazione è nata nel 2008 nel cuore di Trastevere, con l’obiettivo di far conoscere tradizioni, cultura, ritmi e riti della danza e della musica dei Popoli del Maghreb e del Mediterraneo. Un progetto ambizioso, che portiamo avanti attraverso un’azione fatta da tante attività: seminari e workshop, lezioni-concerto, serate a tema, viaggi e itinerari musicali. In qualche modo siamo un “portale aperto” fra le sponde del nostro Mare: abbiamo sede a Roma e a Tafza in Marocco, un villaggio berbero arroccato sulle montagne dell’Atlas non lontano da Marrakech. Siamo convinti che la musica e i suoi riti, la profonda conoscenza reciproca, siano una delle strade da percorrere per ri-scoprire le radici comuni e avvicinare i Popoli che abitano queste sponde.
La proposta nel Progetto “Facciamo Rete!” prevede un percorso alla scoperta della cultura berbera e mediterranea, strutturato in lezioni-concerto condotte nella modalità poliedrica di Noureddine Fatty, narratore e musico berbero, che sa coinvolgere e rendere partecipi le persone, immergendole in un suggestivo “spazio mediterraneo”.
I quattro incontri, da gennaio 2019, saranno strutturati in due momenti: uno introduttivo al tema con una “narrazione musicale” (sede v.le Giulio Cesare) e l’altro un percorso-concerto all’aperto (Villa Sciarra o Villa Pamphili), dove meglio esprimere i ritmi, canti e danze itineranti dei Popoli del Mediterraneo.
GENNAIO: L’ESILIO DEL FLAUTISTA
FEBBRAIO: IL RITMO DEL DIALOGO
MARZO: IL RITO DEGLI GNAWA
APRILE: IL RITO DELLA DANZA AHWACH
A dicembre 2018 concerto di apertura del Percorso Musicale, a cura di Noureddine Fatty. La data del concerto e quelle degli incontri (la domenica mattina) disponibili da novembre.
 

E NOI… COSA VI PROPONIAMO?
Difficile per noi fare una proposta “inedita” nell’Almanacco: abbiamo quindi deciso che metterci in gioco in prima persona, dirigenti e coordinatori del sistema associativo, poteva essere un’esperienza interessante e nello stesso tempo divertente. Anche noi, come voi, coltiviamo passioni e interessi... questa può essere l’occasione giusta per condividerle!

NOVEMBRE 2018 LA BELLEZZA COME ESPERIENZA INTERIORE: IL PANTHEON E DINTORNI
Con Barbara Fusco, Consigliere Università Popolare dello Sport

Siamo capaci di guardare e accogliere la bellezza di quello che ci circonda? Se non siamo in grado di farlo ci troviamo di fronte come due estranei, senza contatto e comunicazione. È capitato anche a voi di trovarvi all’improvviso di fronte a una meraviglia e sorprendervi? Cosa c’era un attimo prima? Se impariamo a vedere e “ascoltare” la bellezza, siamo in grado di ammirarla e, ancor di più, di scoprire il suo effetto su di noi. La bellezza è armonia, è un’energia particolare che abbraccia. Un’onda… di bellezza. Proviamo a sperimentarlo e scoprirlo insieme?

17 FEBBRAIO 2019 FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE: USCITA SULL’APPIA ANTICA
Con Silvio Mencarelli, Consigliere Libera Accademia di Roma, Barbara Fusco, Consigliere Università Popolare dello Sport
La nostra capacità di “osservazione” può risultare più efficace quando siamo in grado di spostare il focus dell’attenzione dall’interno all’esterno, mettendo in “pausa” il flusso di pensieri e azioni. Saper creare un piccolo spazio “vuoto”, di presenza consapevole nella nostra mente è come guardare la realtà attraverso una lente più limpida, lasciando che la creatività scorra libera attraverso l’obiettivo. Una passeggiata per unire consapevolezza e fotografia.

22 MARZO 2019 INCURSIONE URBANA AL “LAGO CHE COMBATTE”, GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA
Con Rita Ricci, Vice Presidente e Coordinatore Didattico Libera Accademia di Roma

Pochi lo sanno ma a Roma c’è, da oltre vent’anni, un lago che si chiama Sandro Pertini. Come l’uomo che gli dà il nome, anche lui ha fatto la Resistenza: al suo posto, dove un tempo c’era la fabbrica tessile SNIA Viscosa, doveva sorgere un centro commerciale. Durante i lavori di scavo delle fondamenta, nel ‘92, venne intercettata una vena dell’Acqua Vergine che in breve ha formato un grande bacino naturale.. Dopo anni di lotte cittadine per fermare i tentativi di speculazione edilizia, i residenti hanno ottenuto che quel lago diventasse un Bene Comune. Oggi l’area dell’Ex SNIA, tra via di Portonaccio, Prenestina e Casal Bertone con il lago vivo e “resistente” Sandro Pertini, è il Parco delle Energie, oasi in una zona assediata dalla cementificazione.

23 APRILE 2019 CONSIGLI D’AUTORE: DAI GRANDI NARRATORI ISTRUZIONI PER VIVERE MEGLIO, GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO E DEL DIRITTO D’AUTORE
Con Rocco Ruggiero, Consigliere Università Popolare dello Sport

Nelle storie raccontate dai grandi narratori ci sono le emozioni, i drammi e le sfide di tutti noi: per questo i grandi romanzi non smettono di appassionarci.
I romanzi sono utili strumenti per comprendere le emozioni e i comportamenti degli uomini e, dunque, di noi stessi; possono aiutarci a fare una scelta, affrontare una sfida, elaborare un dolore, vivere appieno un amore Possono aiutarci a costruire, insomma, il nostro personale cammino verso la felicità. Nella Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore patrocinata dall’UNESCO vi proponiamo una conversazione su come i romanzi ci possono aiutare a vivere meglio. Con ospiti che ci racconteranno la loro esperienza.

MAGGIO 2019 CORRIAMO LA RACE FOR THE CURE PER LA LOTTA AI TUMORI DEL SENO
Con Francesco Savastano, Vice Presidente Università Popolare dello Sport

La Race for the Cure è la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, con la tradizionale ed emozionante corsa di 5km e passeggiata di 2km, accessibile a tutti. A Roma, in genere, si svolge durante il mese di maggio nell’area del Circo Massimo ed è un’occasione per incontrarsi, condividere esperienze e sostenere tutte le donne che ogni anno ricevono questa diagnosi. Per il 2019 (la data non è stata ancora resa nota) anche noi parteciperemo con una nostra rappresentativa, “capitanata” da Francesco Savastano che ringraziamo per la sua sensibilità a un tema così delicato: “è bello che partecipino anche tanti uomini perché il loro ruolo, nel sostenere le proprie compagne, è fondamentale”.

Prospetto delle quote di partecipazione alle proposte “Facciamo Rete!”
 - Assopace Contributo libero a sostegno delle attività di cooperazione
 - Ottavo Colle 15€ singola incursione urbana
 - Amici del Tevere 15€ singola visita; 20€ Trastevere comprensiva ingresso sito, 17€ Ostia
 - A Mano Disarmata Partecipazione aperta e gratuita
 - Bella Italia 88 12€ singola visita + eventuali ingressi
 - Assafa 10€ narrazione musicale; 15€ percorso-concerto itinerante
 - Sistema associativo LAR UPS Contributo libero a sostegno delle attività di cooperazione

Info e prenotazioni presso la segreteria centrale LAR UPS
Viale Giulio Cesare,78 Roma
Tel. 06.37716-304/363  oppure scrivici Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information