LIBERA ACCADEMIA DI ROMA UNIVERSITA' POPOLARE DELLO SPORT                                        
ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE & ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA 


LAR - Workshop LAR - Corsi LAR - Eventi LAR - Viaggi

ISCRIZIONI ONLINE 

WEEK-END Insieme 


 

Una delle novità di quest’anno sarà l’organizzazione di brevi viaggi in compagnia dei nostri docenti,
ci piace stare insieme con convivialità e condividere le bellezze che ci circondano...  LEGGI TUTTO

 

LINGUE 

Arabo - Francese - Inglese - Spagnolo

Fai il test online gratuito

Scopri il Feedback  dei nostri corsi

PROVERBIO FRANCESE
Ma revendication en tant que femme, c’est que ma différence soit prise en compte, que je ne sois pas contrainte de m’adapter au modèle masculin.
Simone Veil

La mia rivendicazione in quanto donna è che la mia differenza sia presa in considerazione e che non sia costretta ad adeguarmi al modello maschile.

 

PHOTOSOPHIA News 

Numero 32 - Set-Ott 2018
Ultimo numero foto
 
Photosophia Rivista online di Cultura e Formazione Fotografica
Direttore Silvio Mencarelli

PROGETTO LAR-UPS 

Storia

É TUTTA UN’ALTRA STORIA 

TOTALITARISMI: NASCITA DEI PENSIERI FORTI 

NOVECENTO D’EUROPA 

IL CAPITALISMO MONDIALE 

LA STORIA MEDIEVALE DI ROMA 

CINEFORUM LA STORIA SIAMO NOI: IL NOVECENTO MONDIALE

Susanna Bucci

Giornalista e ricercatrice è da quest’anno il Direttore Responsabile del nostro Grande Almanacco Laureata in Lettere con indirizzo storico, ha scritto il saggio “La condizione della donna tra il XVII e il XVIII secolo” e altri contributi sulla storia delle donne. Attualmente sta svolgendo una ricerca sul fenomeno delle “marocchinate” commesse dall'esercito francese nel 1944 contro la popolazione civile italiana.

 

É TUTTA UN’ALTRA STORIA

La storiografia tradizionale interessata ai ritmi brevi del tempo, all'individuo, all'événement- come scrive Braudel, ci ha abituato da tempo al suo racconto frettoloso, drammatico, di breve respiro.Éla storia politica, dei personaggi illustri, delle battaglie. Quella che molti hanno studiato e forse detestato a scuola. La storia non è solo la concatenazione semplice e senza coerenza degli avvenimenti politici. La storia economica e sociale, quella che riguarda le persone, mette l'accento sulla lunga durata dei fenomeni che non necessariamente coincide con quella di un regno o un imperatore. Questo percorso interdisciplinare è strutturato in 6 incontri, ricorre a documenti, immagini, testi letterari, dipinti celebri, spezzoni di film e documentari per un viaggio nella storia partendo da prospettive diverse.

La storia dei profumi. Aromi e profumi sono entrati nella storia dell'uomo che ne ha sfruttato la magia persuasiva ed evocativa. Ma il profumo ha svolto nei secoli diverse funzioni: da quella diplomatica a quella di conoscenza interculturale a quella scientifica. Dalla funzione sociale alla “puzza degli altri” come stereotipo razziale.

Miasmi, topi e malattie. L'impatto delle epidemie e delle pestilenze nella storia dell'uomo. Dalla “peste nera” del XIV secolo alla distruzione della civiltà Atzeca a opera del vaiolo, alle epidemie più recenti. Come gli incontri dell'umanità con le malattie infettive hanno contribuito alla nascita e alla distruzione di imperi e civiltà.

Ghiottoni e golosi. Alimentazione, scoperte e sapori. La trasformazione del gusto nel XVIII secolo e i luoghi della convivialità. Il cibo come identità di aree geografiche.

La lingua batte dove il dente duole. Prima di fare l'Italia bisogna fare gli Italiani, diceva Massimo D'Azeglio . Ma che lingua si parlava all'indomani dell'Unità d'Italia dove gli analfabeti erano quasi l'80% della popolazione e l'italiano era parlato da pochissimi? Storia dell'evoluzione della lingua dai dialetti all'italiano di base. I ruoli unificanti dell'esercito e dei mezzi di comunicazione di massa, la radio con il fascismo e la televisione nel secondo dopoguerra.

Il viaggio contro vento e il flusso inarrestabile. La fame di terra, la voglia di conquista, il bisogno di sfidare I propri confini. Qual è la molla che ha spinto I popoli asiatici ad attraversare lo stretto di Bering e giungere in America? O i Vichinghi a sfidare mari lontani? Immigrati, emigrati e immigrati ancora. Storia del movimento dei popoli.

Parenti serpenti: Essere padri e figli nell'Europa medievale e moderna. L'amore materno è sempre esistito o dipende da un comportamento sociale a seconda delle epoche e dei costumi? Storia della lunga lenta evoluzione del concetto di famiglia moderna.

 

Sede: v.le Giulio Cesare 78

Corso

Quando

Ora

Euro

Inizio

É tutta un’altra storia percorso di 6 incontri

Giovedì

17.30-19

80

08/11/18

La storia dei profumi

Giovedì

17.30-19

15

08/11/18

Miasmi, topi e malattie

Giovedì

17.30-19

15

13/12/18

Ghiottoni e golosi

Giovedì

17.30-19

15

17/01/19

La lingua batte dove il dente duole

Giovedì

17.30-19

15

14/02/19

Il viaggio contro vento e il flusso inarrestabile

Giovedì

17.30-19

15

21/03/19

Parenti serpenti

Giovedì

17.30-19

15

11/04/19

 

LA BELLEZZA IMMUTABILE

La bellezza è la comprensione dell’ambiente che ci circonda, la stretta interrelazione tra i vuoti e i pieni, l’armonia delle forme. La mente dell’uomo ha come capacità primaria quella del discernimento, il Bello è ciò che va bene per me oppure una constatazione oggettiva? La domanda apre un’interrogazione filosofica. Se sono io che guardo il bello, il bello è per me. Con questa affermazione siamo però di fronte a un vicolo cieco, il mondo diviene soggettivo, schiacciato nel momento unico e immediato dell’occhio (mio) che guarda. La bellezza diviene così soggetto specifico della mia esperienza. Di contro, l’altra possibilità è definire il mondo naturale come conseguenza di una bellezza intrinseca, pre-ordinata, rapportabile a Dio secondo i teologi e gli uomini di fede, secondo altri ai canoni della matematica che si esprimono in modo fisso e “immutabile” nella natura stessa. Per Platone, invece, la bellezza non è una “misura” né tanto meno un canone, ma una condizione ontologica che si ritrova in interiore omine. É infatti l’anima ad avere la responsabilità dell’ordine e dell’armonia, l’uomo saggio è colui che riesce ad attingere a questo mondo interiore e ad applicare questa consapevolezza alla realtà.

La bellezza non è un fatto esteriore, ma una condizione interiore. Questa posizione di Platone è una risposta al problema sollevato nel mondo classico sugli Archetipi del bello che animava l’ambiente dell’arte: il filosofo risponde che la ricerca è inutile, il Bello è un’idea pura eterna inalterabile. Quando noi applichiamo il concetto nel mondo delle cose lo rendiamo particolare e quindi soggetto, elemento specifico e deperibile a differenza dell’eidos-anima, che resta oggettivo, immutabile ed eterno. Talmente puro questo comparto interiore che quando l’uomo muore nella carne, sopravvive il Bello che è in lui attraverso l’idea di eterno che questo esprime. Primavera Moretti

 

Primavera Moretti

TOTALITARISMI: NASCITA DEI PENSIERI FORTI

Fascismo, Nazismo, Comunismo e Maoismo

Il corso ha l’intento di far comprendere il formarsi delle idee nei diversi contesti geopolitici. Più che un’analisi storica è una indagine approfondita, anche attraverso le diverse fonti diplomatiche, letterarie e scientifiche, di come si diventa partecipi di un regime totalitario. Mussolini e gli intellettuali del “ventennio”: il formarsi di una generazione dalla culla al moschetto. Hitler, il nazismo e la “soluzione finale”. La Russia sovietica di Stalin e le “purghe”. Il nazional-comunismo di Mao e la Cina degli anni cinquanta. Il corso prevede lo studio delle fonti: manifesti, leggi, programmi dei diversi partiti etc.

 

NOVECENTO D’EUROPA

Se vogliamo comprendere le problematiche storiche del ‘900 dobbiamo vedere il cambiamento culturale avvenuto dopo l’Unità d’Italia e l’Unificazione tedesca. In queste nuove realtà si assiste alla nascita del nazionalismo, fenomeno aggressivo e razzista. Tutta l’Europa inizia a lanciarsi nella nuova esperienza coloniale con conseguenze che ancora oggi pesano al livello globale. Nazionalismo e Imperialismo. La Grande Guerra. La Rivoluzione Russa e la pace di Versailles. I Totalitarismi. La Seconda Guerra Mondiale. La Guerra fredda in Europa. U.S.A., nuova protagonista mondiale. La ricostruzione dell’Europa.

 

TI PUÓ INTERESSARE ANCHE ...

LETTERATURA DEL ‘900 CON BARBARA PIRACCINI

 

IL CAPITALISMO MONDIALE

Il capitalismo odierno è essenzialmente capitalismo mondiale. I problemi economici e gli interessi delle nazioni sono così strettamente collegati, che le difficoltà insorgenti all’interno di una nazione si ripercuotono immediatamente, in un modo o nell’altro, sul resto del mondo. Lo sviluppo di un paese procede secondo un modello che non è determinato dalla volontà degli uomini, bensì dalle forze del sistema di produzione prevalente. Il sistema produttivo pone al capitale specifiche domande, e quando i profitti non sono sufficienti per soddisfare le esigenze dell’accumulazione all’interno, i capitalisti sono costretti a cercare all’esterno una soluzione ai problemi posti dall’economia politica nazionale, attraverso l’esportazione di capitale e di merci nei paesi sottosviluppati. Per comprendere la nostra realtà dobbiamo confrontarci con i macro sistemi economici legati al sistema coloniale e alle grandi lobby economiche e mercantili. America latina. Asia. Africa. Sono i continenti su cui si basa il capitalismo mondiale.

 

Sede: v.le Giulio Cesare 78

Corso

Quando

Ora

Lezioni

Euro

Inizio

Totalitarismi: nascita dei pensieri forti

Giovedì

15-17

25

230

18/10/18

Novecento d'Europa

Mercoledì

15-17

25

230

17/10/18

Il capitalismo mondiale

Martedì

13-14.30

15

105

15/01/19

Lezioni aperta mercoledì 19 e giovedì 20 settembre ore 15
 

 

Barbara Piraccini

LA STORIA MEDIEVALE DI ROMA

Dall’età costantiniana alla fine dell’XI secolo

Viaggio, tra testimonianze documentarie e narrative, nella storia delle vicende cittadine dell’epoca medievale. Si porrà attenzione al quadro politico, religioso e culturale di Roma, operando una distinzione, tra mandato universale e fattori locali, nella storia di una città così profondamente segnata dalla presenza e dall’influenza del papato. Come si sviluppò, in queste epoche lontane, la dialettica tra spazio urbano e periferie, tra centro storico, perimetro di bellezza, che dal 1980 è Patrimonio dell’Unesco, e i territori extraurbani? Seguirà a febbraio il secondo modulo del corso

 

Sede: v.le Giulio Cesare 78

Corso

Quando

Ora

Lezioni

Euro

Inizio

Storia medievale di Roma parte I

Giovedì

11-12.30

8

95

18/10/18

Lezione aperta giovedì 20 settembre ore 11
 

 

CINEFORUM LA STORIA SIAMO NOI: IL NOVECENTO MONDIALE

A cura di Primavera Moretti

Appuntamenti quindicinali con proiezioni di film, precedute da una contestualizzazione storica e analisi dei personaggi con brunch incluso. A partire da venerdì 11 gennaio 2019 alle ore 12. Quota di partecipazione 15€a incontro.

  • ·         Il vento e il leone, di John Milius (1975), 11 gennaio
  • ·         La grande illusione di Jean Renoir (1937), 01 febbraio
  • ·         Il leone del deserto, di Mustafa Akkad (1981), 22 febbraio
  • ·         Vogliamo vivere!, di Ernst Lubitsch (1942), 15 marzo
  • ·         Un sacchetto di biglie, di Christian Duguay (2017), 05 aprile
  • ·         The Imitation Game, diMorten Tyldum (2014), 03 maggio
  • ·         Una giornata particolare, di Ettore Scola (1977), 24 Maggio

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information